(+39) 320 64 20 660

NECK SCHOOL

Efficacia della Neck School

La Neck School è un programma di attività motoria preventiva e adattata alle problematiche della cervicalgia cronica. A differenza dei protocolli usuali, essa rende attivo l’allievo e responsabile del protocollo somministratogli, in base alle sue esigenze e caratteristiche morfo-funzionali.

Egli che è la prima persona interessata diventa anche il primo responsabile:

  • Consapevolezza della colonna vertebrale e del meccanismo che conduce al dolore cronico;
  • Uso corretto della colonna e conoscenza dell’ergonomia;
  • Impara a conoscere e usare gli esercizi attivi e di rilassamento che lo aiuteranno nel controllo del dolore e nella prevenzione di problematiche future relative alla colonna;
  • conosce gli esercizi utili per colmare le proprie carenze di mobilità, di elasticità o di forza;
  • per mezzo delle tecniche di rilassamento impara a gestire la propria ansia e le proprie tensioni;
  • impara a integrare la corretta attività motoria con l’alimentazione e uno stile di vita corretto.

Il soggetto così preparato acquisisce un atteggiamento di fiducia con la capacità di autogestire la cervicalgia attraverso un impegno personale.

Cause della cervicalgia

Il termine cervicalgia esprime il sintomo e non una patologia: indica la presenza di dolore abbinato o meno ad una limitazione funzionale a livello della regione cervicale della colonna vertebrale. Le ricerche hanno evidenziato che nell’80% dei casi il dolore non è dovuto a cause specifiche (patologie del rachide), ma a cause non specifiche: posture e movimenti scorretti, stress psicologici, forma fisica scadente, sovrappeso, obesità, abuso di caffeina, nicotina e insufficiente conoscenza della colonna vertebrale. Pertanto nella stragrande maggioranza dei casi la colonna vertebrale diventa dolente se maltrattata, usata scorrettamente o esposta ai fattori di rischio che ora analizziamo.

Fattori di rischio:

  • Posture, movimenti scorretti e insufficiente conoscenza della colonna vertebrale;
  • Stress psicologici;
  • Forma fisica scadente, sovrappeso, obesità, abuso di caffeina e nicotina;
  • Le ossa diventano fragili e si aggrava l’osteoporosi;
  • I muscoli diventano deboli, flaccidi e perdono la loro elasticità;
  • Diminuisce la mobilità delle articolazioni;
  • Diminuisce la resistenza, la velocità, la coordinazione, l’equilibrio e tutte le altre capacità fisiche di base.

p.s. altre cause o fattori di rischio non menzionati e che fanno parte del 20% di cause o “interferenze” sono rappresentate da problematiche strutturali, congenite, acquisite, post-traumatiche, posturologiche, osteopatiche, etc.

Analisi delle cause e dei fattori di rischio

Analizzando le cause più diffuse della cervicalgia si comprende il motivo per cui i dolori sono così diffusi: i fattori di rischio appena descritti sono caratteristici della vita moderna nei paesi industrializzati. Inoltre, si comprende il motivo per cui le algie vertebrali sono in continuo aumento anche tra gli studenti. Le indagini più recenti effettuate tra gli studenti delle scuole medie inferiori, hanno rilevato una incidenza che oscilla dal 50 al 64%. Con il passare degli anni la prevalenza di dolori aumenta, sino a raggiungere quella dell’età adulta tra i 16 ed i 20 anni. I giovani soffrono di algie vertebrali non certo per l’artrosi e nemmeno per l’ernia del disco, ma perché sono esposti agli stessi fattori di rischio per cui soffrono gli adulti.

Messaggio della Neck School

Le cause che provocano la maggior parte dei dolori possono essere controllate con una adeguata azione educativa e preventiva attraverso:

  • Uso corretto del rachide;
  • Riequilibrio del strutture cervicali del rachide attraverso l’utilizzo della metodica back school e l’integrazione con altre tecniche e discipline complementari (chinesiologia, fisioterapia, posturologia, osteopatia, etc.).
neck school

 

 

 

 

 

 

(copyright Back School – Programma Toso)

Biokinè

Biokinè è un centro chinesiologico specializzato in attività motoria preventiva e adattata al mal di schiena.

Social Network

Seguici Facebook per ricevere le nostre ultime notizie!

   

facebook

Facebook